LA MISSION “Designbuildings nasce come studio associato di progettazione architettonica, urbanistica ed infrastrutturale. L'impegno dei due fondatori Arch. Luca Di Pietro e Arch. Vanja Fratini è volto ad introdurre il concetto di Italian Design nell'estetica di ogni prodotto creativo e soprattutto nel contesto urbano contemporaneo. La disarmonia architettonica ed urbanistica che ci circonda nasce dalla pigrizia mentale, da un approccio ai temi progettuali che non parte dalla ricerca di un colloquio costante tra il progresso tecnologico contemporaneo, l’ambiente, gli spazi costruiti e i suoi fruitori, ma da un evidente scollamento di tutti questi aspetti; il nostro impegno è invece quello di proporre idee attuali in tutti i luoghi dell'abitare. Stile, eleganza, creatività, utilizzo consapevole delle tecnologie innovative disponibili per il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici e del confort abitativo sono gli elementi del linguaggio attraverso il quale esprimiamo le nostre idee per offrire un servizio di qualità che intendiamo rendere accessibile a tutti.” Arch. Luca Di Pietro Luca Di Pietro è nato in Italia nell’aprile del 1973 e proviene culturalmente da una famiglia di imprenditori edili da due generazioni. Ha frequentato l’Università degli studi “G. D’Annunzio” di Chieti ed ha conseguito la Laurea in Architettura con indirizzo Urbanistico nel 2000 con la votazione di 110 e lode su 110. Da settembre 2000 a settembre 2006 ha svolto attività di assistente universitario presso la Facoltà di Architettura dell’ Università “G. D’Annunzio” per il prof. CARLO LEFEBVRE, docente ordinario di “Geografia urbana e organizzazione territoriale” del quale è stato Cultore della materia. Nella sua esperienza di progettista si è occupato di: • Progetti urbanistici innovativi di indirizzo territoriale che tenessero conto dell’inserimento di una rete ecologica in grado di portare ad “un riequilibrio del sistema ecologico-urbanistico” delle città, • “Strategic Planning” ossia una pianificazione urbanistica che va oltre i confini di appartenenza dei singoli perimetri amministrativi attraverso la definizione di una programmazione strategica di sviluppo locale in un ottica di sistema mirante ad ottenere visioni condivise con reti di città o interrelazioni metropolitane dove anche la pianificazione urbanistica faccia parte di riflessioni che vadano oltre i confini di appartenenza dei singoli perimetri amministrativi. • Complessi residenziali, abitazioni di prestigio private, opere pubbliche, edilizia scolastica, impianti sportivi ed infrastrutture. Dotato di uno spiccato senso estetico riesce ad unire creatività e fattibilità progettuale grazie all’esperienza acquisita nell’attività di famiglia per dare luogo ad opere originali e funzionali che pongono il fruitore al centro dell’intervento. Tra i suoi committenti figurano importanti imprenditori ed artisti di caratura internazionale. Dall’anno 2005 ha uno studio associato con l’arch. Vanja Fratini sotto la firma DESIGNBUILDINGS. Pubblicazioni “Processi di terziarizzazione e assetti di città: il caso dell’area urbana pescarese”. Tesi pubblicata sulla rivista quadrimestrale di politiche, territori, culture “Adriatico” N.1 gennaio-aprile 2001. Direttore responsabile Dario Recubini. Rubbettino Editore Arch. Vanja Fratini Vanja Fratini è nata in Italia a Lanciano (CH) nel 1972, proviene da una famiglia di orafi da generazioni che esercitano tale attività in Abruzzo dal ‘300 ad oggi e da una illustre casa Veneta di nobiltà feudale. Ha frequentato l’Università degli studi “G. D’Annunzio” di Chieti ed ha conseguito la Laurea in Architettura indirizzo Progettuale nel 1998 con la votazione di 110 e lode su 110. Dal 10 marzo 1999 è iscritta all’albo dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Pescara. Negli anni successivi alla laurea si è interessata ed ha frequentato dei corsi sui sistemi di controllo ambientale e l’utilizzo delle energie rinnovabili a partire dal 1999 a Québec in Canada presso l’Università Laval, poi nel 2000 a Torino in Italia presso il Politecnico di Torino, nel 2001 a Verona in Italia presso lo stabilimento FERROLI s.p.a. di San Bonifacio (VR) e nel 2003 a Pescara in Italia presso l’Ordine degli Architetti della Provincia di Pescara. Lavora e collabora con altri professionisti a varie tipologie di interventi per committenza pubblica e privata: studi di fattibilità ed integrazione tecnico-architettonica di collettori solari e sistemi fotovoltaici all’interno di strutture pubbliche e grandi complessi residenziali, edilizia scolastica, opere stradali e ferroviarie, strutture sportive e ricreative, restauri e ristrutturazioni, opere marittime, strutture ricettive ed alberghiere, progettazione di grandi complessi residenziali e commerciali, partecipazione a concorsi di architettura. Approccia l’architettura in modo creativo e senza formalismi secondo il principio umanistico della definizione delle relazioni spaziali tra l’intorno e le esigenze dei fruitori. Studia costantemente soluzioni che combinano gli elementi della natura, i sistemi costruttivi, le tecnologie innovative ed i materiali provenienti dall’edilizia e da altri ambiti sulla base delle condizioni climatiche, sociali e storico-artistiche del contesto. Dall’anno 2005 uno studio associato con l’arch. Luca Di Pietro sotto la firma DESIGNBUILDINGS. Pubblicazioni di elaborati progettuali all’interno di volumi finanziati con contributo del Ministero della Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica: - “Il disegno della memoria” a cura del prof. Arch. P. Albisinni (ed. KAPPA 1994); - “Oltre lo zoning - progetti urbanistici per Chieti” a cura del prof. Arch. R. Mascarucci (ed. CLUA 1994); - OSSIMORO n°6: “Progetto Ortona - la manutenzione del territorio: il disegno dell’area portuale” a cura del prof. Arch. C. Andriani (ed. DAU Dipartimento di Architettura e Urbanistica - Univ. degli studi “G. D’Annunzio” di Chieti Facoltà di Architettura Pescara 1996); - OSSIMORO n°8: “Altri centri - progetti per Montesilvano” a cura dello Arch. D. Lobefaro (ed. DAU Dipartimento di Architettura e Urbanistica - Univ. degli studi “G.D’Annunzio” di Chieti - Facoltà di Architettura Pescara 1996).